Banner Scopri il Casoncello di Barbariga - Brescia

i Tignale

Caratteristica del Comune di Tignale è quella di essere composto da 6 frazioni, nessuna delle quali porta il nome di Tignale: Piovere, Oldesio, Prabione, Olzano, Aer e Gardola.
Per la sua posizione a picco sul lago, Tignale è una rinomata meta turistica, frequentata sia da italiani che stranieri.
La tradizione popolare tramanda che un brigante detto Zanzanù terrorizzava i luoghi dell’alto Garda e proprio a Tignale, presso il Santuario di Monte Castello, viene ancora custodito un ex-voto per la morte del bandito.
Tignale è stato insignito della “Bandiera Arancione”, marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club Italiano, è destinato alle piccole località dell’entroterra che si distinguono per un’offerta di eccellenza e un’accoglienza di qualità.

  • Abitanti: 1.321
  • Altitudine: 555 m s.l.m.
  • Superficie: 48 km2
  • Provincia: Brescia

Cenni storici di Tignale

I primi abitanti dell’antica Viniale furono i Galli Cenomani a cui seguirono i Romani. All’epoca di Tiberio, Tiganel faceva parte del Municipio di Brescia. Si susseguirono dominazioni e protettorati tra diocesi e signori, tra cui i Benedettini del monastero di Leno, i conti Lodrone e i Visconti. Nel 1426 Tignale si sottomise alla Repubblica Veneta, godendo di una certa autonomia amministrativa. Gli inizi del ‘600 sono ricordati per le terribili scorribande del bandito Giovanni Beatrice, detto Zanzanù.
Con l’arrivo di Napoleone e il trattato di Campoformio nel 1797 il torrente Gardola segnò il confine tra l’Impero Austriaco e la Repubblica Cisalpina.

Cosa vedere a Tignale

Chiesa di San Sebastiano e San Rocco nella frazione di Oldesio, vi è conservata una tela del Bertanza
Chiesa di Santa Maria Assunta (XV secolo)
Chiesa di San Pietro, risalente al 500 – 600 d.C., ospita un piccolo museo con tombe altomedievali

Luoghi da visitare

Museo del Parco dell’Alto Garda Bresciano
In località Prabione il Museo del Parco dell’Alto Garda raccoglie moltissime informazioni sul territorio dell’Alto Garda, una terra divisa tra lago e montagna.
Il Museo ospita un’esposizione permanente con installazioni multimediali che offre una panoramica degli eventi geologici che hanno contribuito alla creazione del Lago di Garda e una raccolta degli strumenti da lavoro tipici della zona che raccontano le attività dell’uomo.
Il percorso museale si arricchisce con approfondimenti sugli aspetti naturalistici e faunistici del territorio.

Santuario di Montecastello

Il Santuario della Madonna di Montecastello sorge ai piedi della cima del Monte Cas e da secoli è un luogo di pellegrinaggio e devozione La posizione a picco sul Lago di Garda offre uno dei panorami più suggestivi di tutto il lago.
La chiesa ospita un ciclo di affreschi della scuola di Giotto, oltre all’ex-voto più grande d’Italia: un dipinto del ’600 che rappresenta la battaglia combattuta dagli abitanti del luogo in cui morì il terribile brigante Zanzanù, protagonista di una faida familiare degenerata in rovinosi scontri. Di lui si tramanda la fama leggendaria: pare addirittura che fermasse i proiettili con le mani.

Oleificio Biologico
L’oleificio Biologioco della Cooperativa Latteria Turnaria produce un olio di altissima qualità. L’area del Parco dell’Alto Garda ospita le varietà di olivo “Casaliva” e “Gargnà”, le olive raccolte a mano danno un olio dalle caratteristiche organolettiche uniche al mondo.

Eventi a Tignale

Sagra del Tartufo
Rassegna dedicata al prezioso tubero organizzata dall’ultima domenica di settembre alla prima domenica di ottobre presso l’”Oleificio Biologico” di Tignale (Gardola)

Mercatino Medievale
Appuntamento atteso da turisti e residente di Tignale e dei comuni limitrofi, il mercatino medievale offre la possibilità di rivivere, per una serata, un antico mercato con degustazioni e acquisto di prodotti locali e bancarelle che espongono prodotti dell’artigianato. Figuranti in abiti d’epoca accompagnano i visitatori tra musica, saltimbanchi, sputafuoco e giochi per le strade.

Vi prendiamo per la gola… Estate
Percorso enogastronomico tra le vie del borgo di Gardola.

Sport

Freestyle Garda Lake Classic
Presso la località Prà de la fam, una piccola parte del Comune di Tignale bagnata dalle acque del lago di Garda da sempre si ritrovano gli appassionati di windsurf e kitesurf. Il Prà è uno degli spot più famosi, meta di surfisti italiani e stranieri che si riuniscono per numerosi eventi sportivi tra cui la Freestyle Garda Lake Classic, valida per il campionato nazionale A.I.C.W. e per accumulare punteggio per i Campionati Europei di specialità.

I dintorni di Tignali sono segnati da torrenti che discendono i pendii delle montagne fino al lago e che offrono la possibilità di provare il canyoning, un’emozionante attività tra tuffi, scivoli e calate con corde.

Il territorio del Comune di Tignale offre interessanti intinerari per i tursiti e gli escursionisti. L’Ufficio del Turismo organizza ogni anno visite guidate sui sentieri del Parco dell’Alto Garda alla scoperta delle bellezze naturali e dei paesaggi mozzafiato.

Prodotti tipici

Prodotto tipico di Tignale è lo spongadì, un dolce molto simile allo spongade della Valcamonica.
Altro piatto tipico è lo spiedo bresciano, costituito da uccellini, carne, patate, salvia ed accompagnato con polenta di farine miste, mais e grano saraceno talvolta condita con burro e formaggio chiamata polenta cusà.
A Tignale è attivo un oleificio biologico la cui produzione di olio è riconosciuta essere di altissima qualità.

Prabione di Tignale è sede dell’ antico alambicco dove si produce la famosa grappa “Rugiada delle Alpi” così battezzata da Gabriele D’ Annunzio. Il distillato nasce da uvaggio di San Giovese, Marzemino, Groppello, Barbera e Cabernet, senza aggiunta di zuccheri o additivi.

Informazioni

Ufficio Unico del Turismo Via Europa, 5 Tignale Tel. e fax +39 0365 73354 info@tignale.org