Banner Scopri il Casoncello di Barbariga - Brescia

i Puegnago del Garda

Il paese di Puegnago del Garda, con le sue frazioni, è perfettamente incastonato tra le colline moreniche che abbracciano il versante occidentale del Lago di Garda. Il toponimo Puegnago ha origine incerta. Le possibili radici del nome potrebbero derivare da un insediamento celtico, come dimostra il suffisso “ago”, oppure romana, come testimonia il nome “Pruvinianum”.

  • Abitanti: 3.230
  • Altitudine: 237 m s.l.m.
  • Superficie: 10,8 km2
  • Provincia: Brescia

Cenni storici

Le vicende storiche di Puegnago sono legate a quelle di Salò, di cui fu frazione fino al 1427 quando la Serenessima impose il proprio dominio su tutti i centri della Valtenesi e della Riviera gardesana. In questi anni Puegnago conobbe il flagello della peste, che fu seguita dalle ruberie e dai saccheggi dei soldati gallo-ispanici.

Cosa vedere a Puegnago del Garda

Chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo (1611), la pala d’altare ospita un quadro di C. Antonio Vicentini raffigurante il santo patrono.
Chiesetta di San Giuseppe
, si affaccia sulla piccola piazza di Mura, conserva una statua lignea della Madonna del Carmine.
Chiesetta di San Gaetano, nella frazione Monteacuto.
Chiesetta di San Giovanni, risalente al 1530
Chiesa della Madonna della Neve, datata 1824, conserva un dipinto di Andrea Celesti.

Il castello

Ad oggi rimangono solo i ruderi di un’antica fortificazione probabilmente eretta dagli abitanti della zona fra il IX e il X secolo per difendersi dalle incursioni barbariche. Le mura sono semplici, costruite con ciottoli di varie dimensioni, disposti in modo irregolare lungo tutta la cinta muraria di pianta vagamente esagonale. Il mastio è stato trasformato in torre campanaria nel 1827.

Palazzo Tebaldini, edificio appartenuto alla famiglia omonima, domina la piazza principale del paese in località Castello. Di notevole interesse architettonico e paesaggistico, risale alla metà dell’Ottocento. Attualmente è di proprietà del Comune di Puegnago del Garda che sta realizzando un intervento di recupero conservativo per riportarlo al suo  originario splendore.

Luoghi da visitare

Casa natia di Beato Giuseppe Baldo
La casa dove nacque Don Giuseppe Baldo nel 1843 sorge in località Palude. Nel 1983 la casa è stata acquistata dalla Congregazione delle Piccole Figlie di San Giuseppe che, seguendo l’opera avviata da Don Baldo, vi costruirono un centro per aiutare gli anziani e gli ammalati.

Laghi di Sovenigo
Nei colli sovrastanti il paese di Puegnago, vicino al confine con il comune di Gavardo, acque surgive si delineano tra i canneti formando caratteristici laghetti. In luglio e agosto lo specchio d’acqua del lago principale si adorna con la fioritura di centinaia di fiori di loto, creando suggestive atmosfere dal fascino orientale.

Eventi ricorrenti a Puegnago del Garda

Fiera di Puegnago
La Fiera di Puegnago è un’occasione imperdibile per i produttori gardesani di far conoscere i prodotti della Valtenesi. Protagoniste del tradizionale appuntamento settembrino le eccellenze del territorio: il vino Groppello e l’olio extravergine di oliva Casaliva. Varietà tutte gardesane che ben si accompagnano alle leccornie tipiche della gastronomia locale: lo spiedo bresciano con la polenta.

Sagra della Madonna della Neve
La Madonna della Neve, a cui è dedicata la chiesa della frazione di Raffa, viene festeggiata la prima settimana di agosto con solenne processione.

Festa della Madonna di Mura
A Ferragosto solenne processione tra la chiesa parrocchiale e la chiesetta di San Giuseppe in frazione Mura.

Nomi noti legati a Puegnago del Garda

Don Giuseppe Baldo (1843/1915), beatificato il 31/10/1989, fondatore dell’ordine religioso delle “Piccole Figlie di S. Giuseppe”

Giuseppe Brunati (1794-1855), presbitero, letterato, storico e archeologo, autore di numerose opere.

Prodotti tipici a Puegnago del Garda

L’economia di Puegnago è basata principalemente sull’agricoltura: numerose le aziende che hanno saputo cogliere la predisposizione del territorio alla produzione di olio e vino che negli ultimi anni sta riscuotendo sempre più interesse. Il Groppello è un vitigno caratteristico della Valtenesi che dà un vino color rosso rubino intenso e dal profumo vinoso che a volte risulta eccessivo. Il sapore è asciutto con una vena acidula. Il Groppello è un vino non di grande corpo e che va quindi bevuto giovane. A un passo dall’estinzione, le uve Groppello sono salire alla ribalta nazionale grazie soprattutto alle manifestazioni dedicate alla riscoperta di questo vitigno antico, proprio dei territori a ridosso del Lago di Garda.

Informazioni

Comune di Puegnago del Garda Piazza Beato Don Giuseppe Baldo, 1 25080 Puegnago del Garda (Bs) Tel. 0365.555311