Banner Scopri il Casoncello di Barbariga - Brescia
Contattaci

La Valle dei Segni in tavola incontra il Sebino

“Il piccolo lago d’Iseo non ha nulla di grandioso nell’aspetto e i suoi dintorni sono dolci e freschi come un’egloga di Virgilio” George Sand

Le vette della Valle Camonica incontrano le chiare acque e i colli del Sebino in una manifestazione fatta per creare un connubio perfetto tra i prodotti tipici del territorio. A proporre l’iniziativa è l’ “Associazione Ristoratori di Vallecamonica “presieduta da chef Marco Bezzi. Nei ristoranti aderenti all’iniziativa i saporiti formaggi delle montagne andranno a sposarsi con i delicati sapori del pesce di lago. Ma non solo: le ricette tipiche della principessa tra le Valli saranno conditi con gli olii che vengono prodotti con olive cresciute sulle pendici del Monte Guglielmo. Viceversa quelle del Sebino diverranno più preziose grazie al burro e al latte di Valcamonica, oltre che grazie a farine e altre materie prime come le castagne e le patate. A fare da protagonista saranno anche i vini del territorio, le sarde e i pesci del lago.

Questa è in poche parole “Valle dei Segni in tavola… incontra il Sebino”, che andrà dall’ 8 ottobre al 20 novembre. E a cui aderiscono ristoranti di Valle Camonica e Sebino “Abbiamo voluto creare una sorta di matrimonio tra due territori vicini geograficamente e le cui genti hanno lo stesso medesimo grande cuore – spiega Marco Bezzi – per la prima volta nasce una manifestazione che crea un gemellaggio tra le cime maestose della più grande valle bresciana e il lago con al centro Monte Isola: l’isola più grande dell’Europa alpina”. Un’amicizia, questa, destinata a cementarsi grazie all’associazione presieduta dal cuoco dalignese che riunisce attorno a se il meglio della ristorazione camuna e con questa iniziativa mira a estendere il sodalizio a Sebino e al resto della provincia di Brescia Milla Prandelli Giornalista professionista specializzata in gastronomia

“Tra le montagne che formano i suoi orizzonti e gl’increspamenti molli e lenti che la brezza traccia sulle sue sponde, v’ha una zona d’incantevoli praterie, letteralmente smaltate dei più bei fiori campestri che produca la Lombardia. Dei tappeti di zafferano rosato coprono le rive ove l’uragano non spinge mai l’onda tempestosa. Leggere e rustiche imbarcazioni strisciano sulle onde tranquille, sulle quali si sfogliano i fiori del pesco e del mandorlo” George Sand

Maggiori info sui ristoranti che aderiscono alla pagina facebook: Associazione Ristoratori Valle Camonica 

La Valle dei Segni in tavola incontra il Sebino

La Valle dei Segni in tavola incontra il Sebino

Questo sito fa uso di cookie. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.